Le opere giubilari diocesane

domenica 8 maggio 2016

In tutto l’Anno Giubilare, ogni fedele e ogni comunità cristiana sono invitati a sostenere una delle tre opere giubilari, segni piccoli, ma concreti, di misericordia, che resteranno aperti e funzionali anche alla conclusione del Giubileo.

1. Fondo straordinario “Famiglie in salita” e progetto “Lavoro&Dignità”
– ha l’obiettivo di sostenere le famiglie e le persone che si sono impoverite a causa della crisi offrendo loro delle occasioni di lavoro con gli strumenti del tirocinio formativo, dei voucher e delle borse lavoro.
All’interno del Fondo Straordinario Famiglie in Salita si inserisce il progetto Lavoro&Dignità.
Il progetto prevede l’inserimento di persone disoccupate in lavori socialmente utili nella cura del verde pubblico e dell’arredo urbano in collaborazione con le Amministrazioni Comunali.

2. L’Emporio della Solidarietà
– è il supermercato solidale dove le persone possono “fare la spesa” gratuitamente, scegliendo autonomamente i prodotti alimentari disponibili, utilizzando i punti assegnati presso i Centri di Ascolto della Caritas diocesana, la Croce Rossa o le San Vincenzo.
Oltre ai due Empori della Solidarietà già aperti a Gorizia e a Monfalcone, nell’Anno Giubilare si vogliono costituire delle filiali a Gradisca d’Isonzo e a Cormòns.

3. Punto famiglia
– si tratterà di un luogo di ascolto che, grazie a persone formate e competenti, possa essere un primo riferimento per le problematiche familiari.
Aiuterà a comprendere le situazioni vissute, orientando verso i corrispettivi servizi esistenti sul territorio (consultorio familiare, servizi sociali, realtà ecclesiali per le problematiche canoniche o spirituali).
Il Punto Famiglia verrà realizzato entro l’anno giubilare.