Come si sceglie l’ordine in cui diventare suora?

martedì 27 febbraio 2018

Più o meno come si scegliere la persona con cui sposarsi… Ognuno incontra la persona con cui sceglie di condividere la vita in modo molto personale. Qualcuno si immagina un tipo di persona che abbia certe caratteristiche e che abbia certi interessi, e poi si confronta con la realtà delle persone che concretamente si incontrano e tra quelle che rispecchiano almeno in parte l’ideale ci si innamora e si sceglie. Molto più spesso non si pensa l’ideale che si vorrebbe incontrare, ma la vita (o la Provvidenza) pone sulla propria strada delle persone concrete che affascinano e attirano.
Così anche nella scelta dell’ordine religioso: per qualche donna è chiara la forma di vita alla quale si sente chiamata e comincia la ricerca di qualche istituto che rispecchi l’intuizione ricevuta. Per la maggior parte delle donne è la vita (o la Provvidenza) che fa vivere certe esperienze, fa incontrare determinate persone, favorisce la conoscenza di un carisma specifico a cui ci si appassiona e che diventa poi anche il luogo in cui giocarsi la vita. Molto spesso accade che una donna scelga di consacrarsi nella realtà che più ha conosciuto nella propria vita. Se non accade così la ricerca a volte può essere anche molto faticosa.
Per tutte le vocazioni il Signore chiama passando attraverso gli incontri della vita, mediante cause seconde, scrivendo la sua storia di salvezza nelle pieghe delle nostre storie di vita. La Sua libertà si intreccia alla nostra libertà.

Don Nicola Ban