Il cordoglio della Chiesa goriziana per le vittime dell’attacco in Congo

lunedì 22 febbraio 2021

Appresa la tragica notizia dell’uccisione avvenuta questa mattina in Congo (nell’attacco in cui hanno perso la vita anche l’ambasciatore italiano a Kinshasa, Luca Attanasio, ed il suo autista) del carabiniere Vittorio Iacovacci, in servizio presso il XIII Reggimento carabinieri Friuli Venezia Giulia di stanza a Gorizia, l’arcivescovo mons. Carlo Roberto Maria Redaelli ha voluto contattare il comandante del XIII Reggimento, colonnello Saverio Ceglie.

L’arcivescovo ha espresso, a nome personale e di tutta la Chiesa isontina, il cordoglio ai familiari delle vittime del tragico fatto di sangue, assicurando per esse il ricordo nella preghiera di suffragio, e la vicinanza a tutti gli uomini dell’Arma.