Missioni: partito l’ultimo container per la Costa d’Avorio

mercoledì 29 giugno 2016

Giugno 2016: l’ultimo materiale raccolto dal Centro Missionario, grazie al generoso contributo di tante persone e gruppi della diocesi, è partito per la Costa d’Avorio. Ora il magazzino del Centro Missionario è finalmente vuoto e il materiale che lo riempiva è in viaggio per la sua prima destinazione, il porto di Abidjan. Di lì, proseguirà per le sue mete finali.
Al Centro Missionario si vive un’atmosfera di soddisfazione perché il lavoro di tante persone di buona volontà, raccolto in questi ultimi anni, sta raggiungendo il dispensario di Kongouanou (morbo di Buruli delle suore della Provvidenza), il Centro Notre Dame de Source (l’orfanotrofio di Claudia Pontel di Aiello), il centro pastorale di Belleville (di cui è parroco don Michele Stevanato).
Gli alti costi di spedizione che rendevano finora svantaggiosa la spedizione di questo materiale, sono stati abbattuti grazie alla collaborazione della Comunità missionaria di Villaregia (con cui abbiamo condiviso lo spazio del container), alla particolare generosità di una ditta di autotrasporti di Romans (che si ringrazia di cuore) e ad alcuni operatori della Caritas diocesana. Soprattutto il ringraziamento va al quotidiano e paziente lavoro di classificazione e sistemazione del materiale svolto con dedizione per tanti anni dai volontari Franco e Giorgio. Due veri amici e una grande garanzia del centro Missionario.
Con il magazzino vuoto ci sentiamo più rasserenati perché siamo riusciti a valorizzare fino in fondo tutto il lavoro prezioso di questi anni ed anche perché il futuro sarà contraddistinto non più dall’invio di materiali che ormai si possono facilmente produrre e reperire in loco, ma dall’investimento in formazione professionale e cristiana, come ci chiedono ormai i vescovi e gli operatori sociali e pastorali delle diverse missioni africane.

Don Franco Gismano