Nel segno di Ilario e Taziano

sabato 10 febbraio 2018

Proseguono le celebrazioni per la solennità dei Santi Ilario e Taziano, patroni di Gorizia.

Concerto spirituale

Giovedì 15 marzo tradizionale appuntamento con il “Concerto spirituale per i Santi Patroni Ilario e Taziano” al Teatro Bratuž di viale XX Settembre, che quest’anno sarà tenuto da don Carlo Josè Seno, il quale proporrà la sua “Testimonianza in musica” con un programma di musiche di Fryderyk Chopin. Il concerto, organizzato in collaborazione con il Movimento dei Focolari, vedrà protagonista il pianista di fama internazionale, che ha scelto di diventare sacerdote. Seno racconterà della sua vita, della conversione, della vocazione, del legame profondo con il Movimento dei Focolari, il tutto attraverso la musica, testi significativi e brani poetici.
Al mattino, presso la Sala Bianca del Comune (orario in via di definizione), verranno assegnati dall’ente comunale dei riconoscimenti agli elementi di tutte le Forze dell’Ordine che, nel corso del 2017, si sono particolarmente distinti nel loro lavoro con gesti significativi.

La concelebrazione in cattedrale

Si giunge così al 16 marzo, ricorrenza dei Santi patroni Ilario e Taziano, che si aprirà al mattino, alle ore 11 nella Chiesa Cattedrale, con la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo Carlo e concelebrata dai sacerdoti in servizio pastorale in città, alla presenza delle autorità civili e religiose cittadine. L’accompagnamento musicale sarà garantito da un coro a quattro voci miste diretto dal maestro Fulvio Madotto, all’organo il maestro Marco Colella. Al termine della celebrazione, l’Arcivescovo impartirà la tradizionale benedizione alla città con le reliquie dei Martiri.

La consegna del Premio

Alle ore 18, al Teatro Verdi, la consegna del 18° Premio “Santi Ilario e Taziano – Città di Gorizia”, organizzato da Comune e Decanato di Gorizia, che quest’anno sarà assegnato a Cristian Tomasetti, goriziano attualmente professore associato alla “John Hopkins University” di Baltimora e che lavora nel team che ha recentemente realizzato un test del sangue per diagnosticare precocemente ben otto tipi di tumore.
Nel corso della serata, verranno assegnati anche speciali riconoscimenti all’Anffas, che quest’anno celebra i suoi 50 anni in città, all’Unione Ginnastica Goriziana – che in questo 2018 compie 150 anni – ed alle Suore Orsoline, per ricordare il loro ultracentenario impegno educativo a Gorizia.
Dopo la consegna dei riconoscimenti e la visione di un filmato dedicato ai tre enti cittadini, il professor Tomasetti interverrà sul tema “Le cause del cancro e la sua diagnosi precoce”.