Richiedenti asilo e mensa Cappuccini

lunedì 1 dicembre 2014

Dichiarazione dell’Arcidiocesi del 1° dicembre 2014

In merito alle dichiarazioni di amministratori locali apparse sugli organi di informazione circa la presenza di richiedenti asilo alla Mensa gestita dai padri Cappuccini di Gorizia, la Caritas diocesana sottolinea come attualmente pressochè la totalità degli ospiti del “Nazareno” di via Brigata Pavia usufruisca del servizio pasti fornito all’interno della struttura stessa.

Tale situazione è facilmente verificabile dal registro dove gli ospiti appongono la propria firma alla ricezione del pasto stesso: il numero di coloro che volontariamente non usufruiscono di tale prestazione risulta essere di 1 o 2 unità al massimo a pasto.

Il “Nazareno” risulta ad oggi occupato nella totalità dei posti previsti dalla Convenzione in essere.

È presumibile che attualmente usufruiscano della Mensa dei Padri Cappuccini i richiedenti asilo (indicativamente una trentina) presenti in città ma che non trovano ospitalità presso il “Nazareno” stesso o presso altre strutture a tal fine destinate.ichiedent