“Scuola Genitori” nelle parrocchie del S.Cuore e S.Giusto a Gorizia

giovedì 10 novembre 2016

Genitori non si nasce, ma si diventa. Essere genitori è un “mestiere” che in parte è scritto nel proprio istinto, ma in buona parte si impara, soprattutto confrontandosi con altri genitori. Per questo l’Unità Pastorale delle parrocchie S. Cuore e Ss. Giovanni di Dio e Giusto di Gorizia ha organizzato una Scuola Genitori in due cicli, pensando soprattutto ai genitori dei bambini delle elementari e dei ragazzi delle medie.

Con questi incontri si vuole offrire delle chiavi di lettura per comprendere meglio il vissuto dei propri figli, si desidera aprire uno spazio di confronto e di condivisione tra genitori in cui parlarsi delle questioni educative relative ai figli, e si spera di migliorare le capacità comunicative nella coppia genitoriale e con i figli.

Il primo ciclo di incontri si svolgerà lunedì 21, martedì 22, mercoledì 23 novembre dalle 20.00 alle 22.00 presso la sala parrocchiale di S. Giusto in via Aquileia 14 – Gorizia – ore 20.00-22.00.

Lunedì 21 la dott.ssa Elisabetta Madriz, pedagogista, docente a contratto di area pedagogica all’Università di Trieste parlerà del rapporto tra scuola e famiglia; martedì 22 la dott.ssa Cristina Luciano, psicologa e docente della scuola dell’infanzia aiuterà a comprendere quali sono le sfide evolutive dei bambini e dei ragazzi; mercoledì 23 la dott.ssa Gaia Godina, psicologa, psicoterapeuta e mediatrice familiare affronterà l’intricato rapporto tra essere genitori ed essere coppia, rapporto non semplice quando i genitori stanno insieme, tanto più quando sono separati. Gli incontri richiedono il coinvolgimento attivo dei partecipanti in una modalità laboratoriale. Durante l’incontro è previsto un servizio di babysitting per eventuali figli presenti.

Per partecipare è necessario inviare una mail a nicola.ban@arcidiocesi.gorizia.it fino ad esaurimento dei 40 posti disponibili. Ulteriori informazioni sul sito: www.cuoregiusto.it

A marzo il secondo ciclo sarà più centrato sul contesto sociale attuale e sulle capacità comunicative.