Un doveroso ringraziamento

mercoledì 27 settembre 2017

Ritengo doveroso accompagnare la notizia degli avvicendamenti in alcuni incarichi a livello diocesano, di cui questo numero di Voce Isontina dà notizia, con alcune parole di ringraziamento, a nome mio personale e dell’intera diocesi, per chi in questi anni ha svolto con impegno, competenza e passione quanto gli era stato richiesto dal vescovo. La disponibilità ad assumere, come a lasciare gli incarichi, manifesta una vera dedizione a servire il Signore e la Chiesa, accompagnata da una grande libertà interiore che solo una fede autentica può garantire.

Un grazie quindi ai due assistenti delle più importanti associazioni presenti in diocesi, l’Azione Cattolica e l’AGESCI,  don Lorenzo Boscarol e don Franco Gismano. Moltissimi ragazzi, giovani e adulti hanno un debito di riconoscenza nei loro confronti, per la loro vicinanza, il loro sostegno e lo stimolo che hanno assicurato ai gruppi e ai singoli appartenenti alle due associazioni.

Occorre poi ringraziare due sacerdoti che hanno seguito in questi anni due importanti settori della pastorale diocesana, don Giovanni Sponton incaricato della pastorale sociale e del lavoro, e don Remo Ceol, che ha diretto la pastorale della sanità. Anche verso di loro va la riconoscenza di persone e associazioni che nei due ambiti sono impegnate a testimoniare il Vangelo e di quanti sono stati al centro dell’azione delle due pastorali.

Don Valentino Comar è stato l’iniziatore della Comunità sacerdotale, che ha gestito per moltissimi anni. A lui la riconoscenza dell’intero presbiterio diocesano, soprattutto dei sacerdoti (molti ormai presso il Signore), che in quella comunità hanno trovato accoglienza, assistenza e vera fraternità.

Il grazie va rivolto anche a don Sergio Ambrosi, che per decenni ha presieduto con competenza e passione la Fondazione Contavalle e le attività assistenziali che a essa fanno capo, e a chi ha collaborato con lui.

Non manca da ultimo la riconoscenza a don Franco Gismano che come vicario episcopale ha avuto l’incarico in questi quattro anni di accompagnare a nome del vescovo l’ambito della carità.

† Vescovo Carlo

 

***

 

La cancelleria comunica che l’Arcivescovo mons. Carlo Roberto Maria Redaelli ha firmato i seguenti decreti:

  • don Lorenzo Boscarol  è nominato  Responsabile diocesano della Pastorale Sociale del lavoro;
  • don Mirko Franetovich è nominato Responsabile diocesano della Pastorale della Salute;
  • don Stefano Goina è nominato Vicario episcopale per la Caritas Diocesana e presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione” Don Giovanni Contavalle”;
  • il diacono Renato Nucera è nominato Direttore  della Comunità sacerdotale dei Santi Ermacora e Fortunato;
  • mons. Paolo Nutarelli è nominato Assistente unitario diocesano dell’Azione Cattolica Italiana;
  • don Flavio Zanetti è nominato Assistente ecclesiastico della Zona di Gorizia dell’Associazione “ Guide e Scouts Cattolici Italiani”