Mons. Sudoso parroco dell’UP San Lorenzo e Santo Stefano in Ronchi

mercoledì 14 luglio 2021

Incontrando il Consiglio pastorale di San Lorenzo in Ronchi dei Legionari e di Santo Stefano in Vermegliano questa sera, mercoledì 14 luglio, l’arcivescovo mons. Carlo Roberto Maria Redaelli ha annunciato la nomina di mons. Ignazio Sudoso come successore di don Lorenzo Boscarol, scomparso nello scorso mese di marzo a causa delle conseguenze del Covid-19. Con l’occasione viene costituita l’Unità pastorale tra la Parrocchia dei Santi Lorenzo e Domenica e la Parrocchia S. Stefano Protomartire, di cui mons. Sudoso viene nominato Responsabile e nel contempo Parroco delle due Parrocchie. La nomina avrà effetto dal 1° settembre 2021.

Nell’occasione, mons. Redaelli ha espresso il ringraziamento a don Paolo Zuttion, decano e amministratore parrocchiale delle due predetto Parrocchie, e a don Mirko Franetovich, vicario parrocchiale nella Parrocchia dei Santi Lorenzo e Domenica, per l’opera pastorale prestata in questi mesi dopo la morte di don Boscarol.

Mons. Sudoso, nato a Taranto il 31 luglio 1963, ordinato sacerdote per l’Arcidiocesi di Gorizia il 5 ottobre 1996, Canonico del Capitolo Metropolitano, era finora Cancelliere arcivescovile e Vicario parrocchiale dell’Unità pastorale fra le parrocchie S. Ambrogio, Ss. Nicolò e Paolo, SS. Redentore e B.V. Marcelliana della città di Monfalcone. Conserva invece, anche dopo il 1° settembre, gli incarichi di Vicario Giudiziale, Giudice del Tribunale Ecclesiastico Triveneto e di Docente presso lo Studio Teologico Interdiocesano di Gorizia, Trieste e Udine.